1 2 3 4 5

mercoledì 3 ottobre 2012

Recensione: Il Risveglio del Fuoco di Chiara Cilli

Io l'ho sempre detto e non stancherò mai di ripeterlo: i nostri autori Italiani non hanno nulla da invidiare a quelli stranieri!!!
E ... Il Risveglio del Fuoco è l'ennesima dimostrazione di ciò che ho appena affermato!

Prima di andare a parlare di questo romanzo, che come esordio è veramente notevole, vorrei ringraziare l'autrice e la casa editrice Tabula Fati per avermi dato la possibilità di leggerlo!!!

Il Risveglio del Fuoco di Chiara Cilli

Titolo: Il Risveglio del Fuoco
Autrice: Chiara Cilli
Serie: La Regina degli Inferi
Editore: Tabula Fati
Collana: Minas Tirith
Pagine: 272
Prezzo: EUR 18,00
ISBN: 978-88-7475-246-1

Trama

Cinque Dee, belle in modo assurdo e spaventosamente potenti, insieme al Dio Mas e al Dio Dahan esercitano il loro dominio sulle cinque Terre che compongono Penthànweald, ma la loro litigiosità è tale da rendere impossibile la condivisione di tempi e intenti.
È così che gli Inferi danno vita a una creatura fantastica, la Fanciulla delle Fiamme, che solo nel momento in cui avrà piena consapevolezza della propria forza, potrà decidere di diventare la sovrana assoluta.
Fino ad allora sarà per tutti l’Erede, avversata ed egualmente temuta, ricercata con ogni mezzo per poter essere eliminata prima di compiere la sua scelta…
Morwen compare a Thera su richiesta di Re Ashiwar.
La Dea Lash sta scatenando il putiferio nella Terra degli Uomini e c’è bisogno che la giovane cominci a saldare il suo debito di gratitudine nei confronti del sovrano che l’ha accolta a dispetto della sua pericolosità.
Ma lo scambio di favori non è esattamente quello che l’anziano Re si aspettava…

La mia opinione...
Con Il Risveglio del Fuoco viene inaugurata la serie de La Regina Degli Inferi, saga costituita da quattro titoli e che se queste sono le premesse … promette molto bene!
Il romanzo mi ha permesso di immergermi un po’ in quelle atmosfere che ricordano vagamente i grandi fantasy del passato, quelli in cui l’azione si svolge interamente in un mondo immaginato e creato dagli autori. Il romanzo infatti è ambientato a Penthanweald, un regno suddiviso in cinque terre, alcune magiche altre meno ma che possiedono tutte una intrinseca caratteristica che le rende uniche. E proprio qua si immette un’altra peculiarità che rimanda vagamente ad altre grandi opere del passato, ovvero il tema della ‘ricerca’ che si connette di conseguenza ad un altro tema direi fondamentale in libri di questo genere che è quello del ‘viaggio’.

Protagonista della storia è Morwen, una fanciulla creata e forgiata dagli Inferi che viene chiamata in aiuto alla Terra degli Uomini, caduta preda delle bizze di una Dea capricciosa. In questa missione incontra l’affascinante principe Galadir che l’accompagnerà nel suo viaggio alla ricerca di particolari gemme necessarie per salvare il regno…
Il discorso chiaramente è un po’ più lungo e complesso ma non voglio rovinare la sorpresa a chi ancora deve approcciarsi a questo romanzo. ^_^
L’autrice ha saputo creare non solo una storia originale ma anche dei personaggi molto carismatici e interessanti!
Morwen è una boccata d’aria fresca! Forte, dotata di poteri nonché di connotati fisici molto particolari, con un carattere d’acciaio è perfettamente in grado di badare a sé stessa nella maggior parte delle occasioni. Non mancheranno però dei momenti in cui verranno a galla anche le fragilità di questa ragazza che toccano nel profondo, e che faranno entrare in scena la sua prode cavalcatura che risponde al nome di Hurrichein. Sfido chiunque a non volere un Cavallo come lui!
Anche Galadir è un bel tipino niente male, sia fisicamente che caratterialmente e quando due personalità forti come la sua e quella di Morwen entrano in contatto le scintille sono assicurate!!! Personalmente ho apprezzato moltissimo come queste due pietre focaie si incontrano, si cozzano e danno luogo ad un intenso fuoco di passione, anche se alcuni passaggi intermedi del loro innamoramento mi sarebbe piaciuto fossero più approfonditi … Che ci posso fare, sono una inguaribile romantica e mi piace da matti la fase del corteggiamento.

Parlando della storia in generale … Sin dalla prima pagina si viene avvolti da un’atmosfera irreale, caratterizzata da creature mistiche, magie e complotti che ci accompagnano fino alla fine. Uno stile fluido e scorrevole rendono la lettura molto piacevole fino ad arrivare ad un bel colpo di scena finale che mi ha lasciato a bocca aperta! Dopo questo finale col botto spero vivamente che non dovremmo attendere molto per avere il seguito tra le mani!!!! *_*

Voto:


La serie de La Regina Degli Inferi

1. Il Risveglio del Fuoco, 2012
2. Prigionia Mortale, previsto per l'autunno 2012
+ altri due a seguire

L'autrice
Giovanissima, appena ventenne, Chiara Cilli vive a Pescara dove è nata nel 1991. Appassionata di grafica, ha sempre coltivato la passione per la scrittura d’argomento fantastico.
La sua già fervida immaginazione si è negli anni arricchita attraverso letture di genere, in particolare Keri Arthur e J.R. Ward, fino a condurla nell’ammaliante Regno di Penthànweald, luogo in cui si svolgono i quattro episodi della Saga della Regina degli Inferi.
Il suo talento ha dato vita al personaggio di Morwen, dea affascinante oltre ogni mortale aspettativa, e l’ha resa indimenticabile, corredandola di tutte le qualità che appartengono alle ragazze della sua generazione, facendo così del suo primo romanzo anche uno spaccato di vizi e virtù degli adolescenti moderni.

2 commenti:

  1. L'avevo già adocchiato questo libro.. e dopo la tua recensione entra dritto dritto nella mia infinita wishlist!! La trama mi ispira tantissimo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Debs ti consiglio questo libro!!!! L'ambientazione poi è molto suggestiva!!! *-*

      Elimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.