1 2 3 4 5

domenica 2 settembre 2012

Recensione: Blood Dreams di Kay Hooper

Blood Dreams di Kay Hooper

Titolo: Blood Dreams
Titolo originale: Blood Dreams
Autrice: Kay Hooper
Serie: Blood Trilogy n.1
Editore: Leggereditore
Collana: Narrativa
Pagine: 288
Prezzo: EUR 4,90
ISBN: 978-88-6508-036-8
Data di pubblicazione: 18/11/2010

Trama

Quando pensano di essere sole... quando pensano di essere al sicuro... Lui le guarda, le segue, le aspetta, invadendo i loro sogni più intimi. È il tipo di assassino che più si teme. Un essere privo di vincoli, senza freni né coscienza. E l’identità della sua ultima vittima, la figlia di un importante senatore, è la riprova del fatto che nessuno può considerarsi al sicuro. Questo è un caso senza precedenti anche per il detective Bishop. Sono anni che si serve dell’aiuto di poliziotti dotati di poteri psichici, ma ora questo sembra non bastare più. È così che ingaggia Dani e Paris, due gemelle dalle sorprendenti abilità paranormali. Gli incubi e i mostri della mente sono una costante nella vita di Dani. Ma seguire le tracce di un predatore in carne e ossa, forse, è al di fuori delle sue possibilità. Dani vorrebbe dimenticare quel sogno di morte che si ripete all’infinito, del quale solo la conclusione rimane sempre immutata. Purtroppo non ha scelta. Perché la violenza è andata oltre, e sta invadendo la sua sfera privata. Perché è l’unica in grado di mettere fine a questo orrore. Ed è l’unica a sapere come andrà a finire la caccia. E sarà sangue, fuoco, morte. Ciò che Dani non sa è chi di loro ne uscirà vivo.. 


"Il libro perfetto per chi segue Criminal Minds."
Booklist

"Un libro che si legge tutto d’un fiato, con un finale da brivido."
Publishers Weekly

"Non vorrete più rimanere da soli a luci spente."
Romantic Reviews

La mia opinione...
Questo libro è stato un po’, per quanto mi riguarda, una di quelle cose che ti capitano tra capo e collo … così, in modo inaspettato.
Ammetto che quando questo romanzo uscì nel 2010 sia la trama che il libro in sé non avevano destato la mia curiosità forse perché è un thriller, anche se permeato da un velo paranormale, e il thriller non è propriamente il mio genere … tuttavia c’era un elemento che non avevo considerato, o meglio … non me n’ero proprio resa conto. Le due protagoniste infatti possiedono dei poteri psichici e il tutto ruota attorno a un istituto, o meglio, un’organizzazione, interamente composta da sensitivi. Il che sarebbe assolutamente esaltante se non fosse che, a lettura ultimata, ho scoperto che Blood Dreams non solo è il primo libro di una trilogia la cui pubblicazione temo non verrà proseguita in Italia, ma appartiene anche a una serie più ampia di cui questo è … ehm … il decimo volume.
Ora per carità in generale si comprende perfettamente anche senza aver letto i precedenti, ma sono sicura che leggere tutta la serie avrebbe portato a una maggiore comprensione, specialmente di alcune scelte effettuate da alcuni personaggi chiave.

Parlando più nello specifico di Blood Dreams è stata una delle mie letture da spiaggia e devo dire che pur essendo solo 288 pagine e pur avendolo letto in soli due giorni non è stata proprio leggerissima.
Sin da subito si viene avvolti da un’atmosfera a dir poco inquietante e in molti punti decisamente splatter. Se non fossi abituata alle descrizioni macabre della Hamilton, grazie alla quale nel corso degli anni mi sono fatta i cosiddetti peli sullo stomaco, mi sarebbe venuta la nausea ogni volta che mi fossi imbattuta nella descrizione di una nuova scena del crimine.
La narrazione procede su vari binari. Di volta in volta infatti vengono mostrati i punti di vista dei vari personaggi, compreso quello del’assassino, il che permette di avere un quadro abbastanza completo di tutta la situazione.
Le descrizioni sono molto minuziose, alle volte fin troppo (a mio parere infatti alcuni particolari macabri potevano benissimo essere omessi), lo stile è incalzante e non ho problemi ad ammettere che le poche volte in cui è capitato di dovermi separare dal libro, ho interrotto malvolentieri la lettura perché non c’è niente da fare: pur non essendo un thriller con la T maiuscola, sotto certi aspetti questo romanzo prende e presenta un finale notevole, con un colpo di scena che lascia a bocca aperta (e che fa desiderare di poter avere i seguiti subito a portata di mano).
Non riesco tuttavia a dare un voto altissimo a questo romanzo che è carino, ma non appartiene assolutamente alla categoria degli indimenticabili. Le cose a mio avviso potevano venire approfondite un po’ di più, tipo il rapporto passato tra Dani e Mike, ma ripeto, appartenendo a una serie, non riesco neppure a rendermi conto se queste mancanze derivano dal fatto che non ho letto gli altri romanzi oppure se volutamente l’autrice ha omesso qualche notizia.
Peccato, perché il potenziale per essere un buon libro ce l’ha, anche se forse gli amanti del genere thriller lo troverebbero un po’ troppo leggerino per i loro gusti. ^^

Voto:
meno meno

Cover originale


Blood Trilogy

1. Blood Dreams, 2007  /  Blood Dreams, 2010
2. Blood Sins, 2008
3. Blood Ties, 2010

L'autrice
Kay Hooper vive nella Carolina del Nord, circondata dai suoi gatti. Ha pubblicato una sessantina di romanzi, riscuotendo un enorme successo di pubblico. Le sue storie, dominate da personaggi complessi e da assassini senza scrupolo, sono impagabili nel loro genere. Per Leggereditore ha pubblicato, nel 2010, Blood Dreams.

Sito Ufficiale di Kay Hooper 

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.