1 2 3 4 5

giovedì 16 maggio 2013

Recensione: Hidden. La Prigioniera di Sophie Jordan

Prima di mostrarvi il mio punto di vista su questo terzo, e conclusivo, volume della trilogia draki, voglio ringraziare la casa editrice Piemme Freeway e in particolar modo Giulia per avermi inviato una copia da recensire ^_^

Hidden. La Prigioniera di Sophie Jordan

Titolo: Hidden. La Prigioniera
Titolo originale: Hidden
Autrice: Sophie Jordan
Serie: Tilogia Draki n.3
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Prezzo: €16,50
Data di pubblicazione: 30 Aprile 2013

Trama

La lotta fra draki e cacciatori non ha tregua e non risparmia nemmeno l’amore più appassionato. Jacinda e Will, sfidano le leggi dei rispettivi clan, incapaci di assogettarsi a delle regole che li espongono a pericoli mortali. I draki ucciderebbero un cacciatore senza esitare, i cacciatori farebbero questo e anche peggio: farebbero mercato con la pelle e il sangue dei propri prigionieri. Per questo, per evitare che la sorella di Cassian finisca uccisa, o peggio, Jacinda si offre di penetrare nella fortezza dei cacciatori, considerata inespunabile, per liberarla. Provocando una feroce, sanguinosa e definitiva resa dei conti.

La mia opinione...
È passato qualche mese da quando per la prima volta ho avuto il piacere di immergermi nel fantastico mondo creato da Sophie Jordan.
Hidden – La Prigioniera è il volume conclusivo della trilogia draki, un’originale saga in cui viene rivisitata la figura dei draghi.
Non scenderò nel merito dei volumi precedenti … se siete curiosi di sapere cosa ne penso potete leggere le mie recensioni ^_^

Vanish era terminato con un notevole tuffo nel vuoto che mi aveva lasciata smaniosa di leggere il seguito! Ci eravamo avvicinati agli enkros, scienziati (a mio avviso pazzi e sadici) umani che studiano, e non solo, i draki ma li avevamo visti a distanza. Avevamo lasciato i nostri eroi in cerca di un’idea per liberare una persona tanto cara a Cassian (oh Cassian!) che purtroppo era stata catturata dai cacciatori.
Ebbene Hidden si apre con la decisione di Jacinda di entrare nella fortezza degli enkros e di fingersi loro prigioniera (da qui il titolo) al fine di liberare la suddetta persona.

All’inizio di Hidden si ha in qualche modo una inversione di registro o almeno io ho avvertito una cosa del genere.
Le sensazioni che ho provato infatti, almeno all’inizio, sono molto diverse da quelle che mi hanno suscitato i primi romanzi dove l’elemento costante era il volo, il desiderio di librarsi in aria, il sentire il vento sul viso … Come nei volumi precedenti la Jordan era riuscita a rendere perfettamente le sensazioni di Jacinda in volo permettendomi di sentirle sulla mia stessa pelle, allo stesso modo in Hidden l’autrice rende in maniera perfetta ciò che prova la protagonista durante la sua prigionia. Il senso di oppressione, angoscia che colpiscono la ragazza draki hanno pervaso anche me dimostrando ancora una volta la maestria della Jordan .

Con Hidden si chiude un po’ un cerchio. Tutte le domande ricevono risposte e dubbi che assillano i nostri beniamini vengono sciolti.
La cosa che ho apprezzato maggiormente è stato leggere le reazioni che i personaggi hanno di fronte ai vari ostacoli che via via si pongono loro di fronte. Li ho trovati molto realistici … specie la disperazione che assale Jacinda a una certa rivelazione.
Come al solito mi sono ritrovata a divorare, letteralmente, le pagine scritte dalla Jordan, a desiderare ardentemente di arrivare alla fine anche se … una volta chiuso il romanzo ho sentito una fitta di nostalgia per questi personaggi e spero vivamente che questa autrice un giorno decida di dedicarsi a uno spin off su un certo ragazzo draki (che io amo).

Tradimenti, colpi di scena, sentimenti forti sono gli ingredienti che troverete in Hidden e anche una new entry davvero molto molto interessante!
Sophie … Sophie … perché non ci hai fatto conoscere prima Deghan????

Non riesco a trovare nulla di negativo nella storia creata dalla Jordan (forse un determinato punto in cui ho lanciato un urlo disumano perché convinta che uno dei personaggi principali fosse morto e … forse il ragazzo scelto alla fine dalla protagonista ma vabbè non sono io che mescolo le carte in gioco XD). Va bene adesso la smetto lo giuro!

Se cercate qualcosa di originale la trilogia draki è quello che fa per voi!

Giudizio finale:

Cover originale

La trilogia Draki

1. Firelight, 2010   /   Firelight. La Ribelle, 2012
2. Vanish, 2011  /  Vanish. La Traditrice, 2012
3. Hidden, 2012  /  Hidden. La Prigioniera, 2013

(Per leggere le mie recensioni ai primi due volumi cliccate sopra il titolo) 

L'autrice
Sophie Jordan. Pseudonimo di Sharie Kohler, ex-insegnante d’inglese, già autrice di molti romanzi d’amore. Con il suo vero nome ha pubblicato per Simon&Schuster una trilogia paranormal romance con protagonisti dei licantropi, mentre per Piemme Freeway ha già pubblicato Firelight. La ribelle, primo titolo della trilogia draki.

Sito Ufficiale dell'autrice: http://www.sophiejordan.net/

2 commenti:

  1. Ce l'ho in attesa... amo le copertine della trilogia sono pazzesche!!
    Se in questo libro non vengono descritti gli occhi e i capelli di Will gli dò la priorità giuro :)
    Per lo spin-off su Cassian ti quotoooooo!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deeeeebs non avevo visto il commento!!!! :-(
      Ahahahahahahahah bhè Will c'è... ora sinceramente non mi ricordo quante volte viene descritto perciò non posso dirtelo con certezza XD ma ogni tanto gli occhi e i capelli del cacciatore sono nominati si...
      Cassian è il meglio... anche in questo volume è semplicemente il migliore... non c'è storia!!! ;-)

      Elimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.