1 2 3 4 5

mercoledì 1 maggio 2013

Book Blogger Hunt - Seconda tappa!

Salve a tutti amici miei!

Innanzi tutto buon 1 Maggio e benvenuti alla seconda tappa della Book Blogger Hunt!

Come vi avevo annunciato qualche giorno fa quest'oggi comincia la seconda edizione della Book Blogger Hunt, la fantastica iniziativa organizzata da Bliss del blog Libri Per Passione, Juliette del blog Sweety Readers e da Denise del blog Reading Is Believing.


La BBH ha lo scopo di mettere in luce i blog nati da poco, di coinvolgere quelli avviati da tempo e creare un legame fra loro e voi lettori, divertendoci e confidandoci.
L'idea unisce moltissimi blog e avrà come conclusione la messa in palio di altrettanti premi per tutti i voi partecipanti, che potrete provare a vincere soltanto alla fine, con tre mega-giveaway, uno a percorso. I percorsi sono in tutto tre: quello di Bliss, quello di Juliette e quello di Denise.

Prima di passare all'intervista facciamo un piccolo ripasso delle regole! ^_^

-La Book Blogger Hunt inizia l'1 Maggio, e finirà il 15 Maggio.
-Alla fine del percorso seguirà un post con il form per partecipare al mega giveaway;
-Verranno pubblicate 2 interviste al giorno per 14 giorni, e in ogni post è nascosto un numero, il numero preferito del blogger;
-Per partecipare al mega-giveaway di questo percorso, dovrete stare attenti e annotare tutti i numeri, che alla fine comporranno un codice che vi permetterà di iscrivervi al form;
-Potete guadagnare punti extra per il giveaway:
--Seguendo e commentando questo e gli altri post della catena (+3 punti per commento);
--Aggiungendo il banner dell'iniziativa al vostro blog (+ 4 punti)
--Condividendo il post d'introduzione e i vari post su facebook o twitter, segnalando i link nel vostro commento (+4 punti per condivisione)
-E' importante commentare anche per confermare l'effettiva partecipazione all'iniziativa;
-In questa pagina troverete i link delle varie interviste, così da non confondervi o perderne qualcuna.


Adesso possiamo cominciare! :D
(Mi raccomando annotatevi il mio numero preferito!)
La Blogger che ho avuto il piacere di intervistare e di ospitare nel mio blog è:




1 Ciao Cate! Benvenuta nel mio blog! Per rompere il ghiaccio ti andrebbe di parlare un po’ di te?

Ciao Gilly, è un piacere essere qui e rispondere alle tue domande! Sono una ragazza di 23 anni: leggo, sogno ad occhi aperti, scrivo, sono appassionata di film e telefilm, viaggio ogni volta che posso e non mi separo mai dalla mia macchina fotografica. Studio Scienze della Comunicazione a Bologna e uno dei miei sogni più grandi è quello di riuscire a lavorare nel mondo dell’editoria.

2 Da quanto tempo hai un blog letterario? Che cosa ti ha spinto a crearne uno?

Ho deciso di creare Lost in Bookland perché sentivo il bisogno di parlare a qualcuno della mia passione per la lettura, avevo voglia di condividere tutto il mio amore per i libri e, perché no, magari di trasmetterlo ad altri. Anobii non mi bastava più, volevo creare uno spazio tutto mio. Lost in Bookland ha da poco compiuto 3 anni (per l’occasione ho anche organizzato dei giveaways) e posso dirmi contenta e soddisfatta dei risultati che ho ottenuto fino ad oggi. Devo ringraziare tutti i ragazzi che mi seguono, che commentano i post e che mi inviano mail, senza di loro non sarebbe così divertente ed emozionante gestire il blog!

3 Tutti noi amanti della lettura abbiamo un libro che ci ha introdotto a questa straordinaria passione. Mi piacerebbe sapere qual è il tuo. A che età lo hai letto? E quali sensazioni hai provato leggendolo?

Ho iniziato a leggere grazie a mia nonna che, quando avevo 8 anni, mi ha regalato una versione del battello a vapore di “Piccole Donne”. Ho letto e riletto quel romanzo fino a consumarlo, ricordo che adoravo talmente tanto Jo March che, quando mi veniva chiesto che mestiere volessi fare da grande, io rispondevo “la scrittrice come Jo!”.
A 15 anni invece ho letto il primo romanzo della saga di Anita Blake, di Laurell K. Hamilton ed è stato amore! Io e l’urban fantasy andiamo a braccetto da allora.

4 In quale momento della tua giornata preferisci leggere?

Sono una lettrice poco originale: a letto, prima di addormentarmi!

5 Riesci a fare altre cose mentre leggi? Tipo ascoltare musica? Cucinare?

Per riuscirci ci riesco – essendo pendolare, sono abituata a leggere in treno nella più totale confusione - ma preferisco decisamente il silenzio.

6 Hai altri hobby oltre alla lettura?

Sì, mi diletto nella scrittura. Mi piace inventare e narrare storie. Per un po’ di tempo ho pubblicato i miei racconti su EFP, il famoso sito di fan fiction; ho smesso un paio di anni fa, ma continuo a scrivere e credo non smetterò mai. Ormai la scrittura fa parte di me.
Adoro anche fare fotografie, ho una Canon compatta che mi accompagna dovunque e sono appassionata di telefilm, ne guardo tantissimi!

7 La tua TOP… 8!

Oh, Gilly, ti ringrazio infinitamente per non avermi chiesto di nominare solamente un libro!
Al primo posto della mia TOP 8 annovera sicuramente “Cercando Alaska” di John Green, un romanzo che mi è entrato nel cuore, forse uno dei pochi che riesco a sentire “mio” a tutti gli effetti. “Piccole donne” (Alcott) ovviamente non può mancare, così come “1984” (Orwell) e “Il signore delle mosche” (Golding), che mi hanno fatto conoscere ed amare i romanzi distopici. Da vera amante dei vampiri non posso non nominare l’immortale Laurell K. Hamilton con la sua inimitabile Anita Blake, inoltre di genere completamente diverso ma di forte impatto emotivo è “Colpa delle Stelle”, del già citato John Green. Ultimi, ma solo ad essere nominati, la serie di Harry Potter – con la quale sono cresciuta – e la trilogia di Hunger Games, della Collins.

8 Se tu potessi conoscere di persona un autore/autrice chi ti piacerebbe incontrare? Che cosa gli / le diresti?

Stephen King e John Green (non sono riuscita a sceglierne solo uno). Dopo averli ringraziati mille volte per le storie che ci regalano, gli direi che per me rappresentano una fonte inesauribile di ispirazione. Prima di lasciarli andare via però rimprovererei Green, perché ogni volta che mi innamoro di un suo personaggio, lui me lo uccide!

9 Se tu invece potessi conoscere un personaggio fittizio (sempre del mondo dei libri) chi ti piacerebbe incontrare e che cosa vorresti dirgli /dirle?

Vorrei conoscere Augustus Waters, il protagonista maschile di “Colpa delle stelle” di John Green per imparare ad amare e ad apprezzare la vita come fa lui.

10 Qualche giorno fa è stata inaugurata sul tuo blog un’interessante rubrica dedicata ai libri d’oltreoceano (Amo leggere in lingua per cui ti dico che già adoro la tua iniziativa!) Ti piace leggere in lingua originale? Hai un romanzo o una saga del cuore che ancora non sono approdati in Italia e che ti piacerebbe vedere sugli scaffali delle nostre librerie?

A dire il vero leggo poco in lingua originale, ma mi diverto a scovare romanzi interessanti e ancora inediti da noi. Fra i tanti titoli che vorrei venissero pubblicati in Italia ci sono Pushing the limits di Katie McGarry – ho letto le prime pagine e vi assicuro che promette scintille – i restanti volumi della serie Vampire Academy della Mead – fra le mie serie Young Adults di genere urban fantasy preferite – e The Goddess Test di Aimee Carter, che sembra diverso da tutti i romanzi letti fino ad oggi.

11 Il libro che avresti voluto aver scritto e perché?

Harry Potter, perché è riuscito a fare avvicinare alla lettura tantissime persone, senza contare che ha appassionato intere generazioni!

Concordo assolutamente. Quella di Harry Potter è una delle mie saghe preferite!

12 C’è un romanzo che ti sei pentita di aver letto?

No, per quanto possa essere brutto un romanzo, non mi pento mai di averlo letto, dopotutto credo aiutino a capire quali libri invece apprezziamo e quali sono le caratteristiche che ci appassionano maggiormente. Piuttosto, mi pento di averlo comprato!

13 C’è un romanzo invece che non sei riuscita a terminare?

So che molti storceranno il naso, ma non sono mai riuscita a terminare la lettura de “Le cronache di Narnia”. Un giorno lo riprenderò!

14 8 libri che hai intenzione di leggere entro la fine dell’anno

Sicuramente “Teorema Catherine” e “Will ti presento Will”, del mio amato John Green. Almeno un romanzo di Stephen King – probabilmente The Dome – che non può mai mancare fra le mie letture annuali, così come la sterminatrice Anita Blake, devo leggere “Il ballo della morte”, sesto volume della serie. Mi piacerebbe leggere anche qualche classico, come “Il mondo nuovo” di Huxley, e un romanzo di Agatha Christie. Parlando invece di romanzi più recenti, leggerò sicuramente “Garden” di Emma Romero, “Un giorno” di David Levithan e “Poison Princess” della Cole.

15 Quali caratteristiche deve possedere una storia per ottenere il massimo punteggio da te?

Salinger ha scritto “Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere vorresti che l'autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira”. Ecco, questo è ciò che devo provare per dare il massimo dei voti ad un romanzo.

16 Hai mai avuto una cotta letteraria? Se si, sono curiosa, per chi?

Solo una!? Ho adorato Augustus Waters di Colpa delle stelle: divertente, brillante e romantico. Ian O’Seah de L’Ospite mi ha fatto perdere la testa, tormentato come piace a noi donne! Finnick Odair della trilogia di Hunger Games: determinato, coraggioso e leale. Jean Claude della serie di Anita Blake… come non amarlo!?

Ehhhh *sospiro sognante* Come darti torto? Jean-Claude si è rubato anche un pezzo del mio cuore ;-)

17 Hai mai desiderato essere al posto della protagonista di un romanzo?

Tante, troppe volte! Avrei voluto essere Jo March e rinchiudermi in soffitta a scrivere i miei romanzi, Anita Blake e andare a caccia di mostri, Hermione e camminare nei corridoi di Hogwarts, Katniss e battermi nell’Arena. Potrei andare avanti per giorni…

18 Negli ultimi anni si è creato un binomio apparentemente vincente: universo letterario e mondo cinematografico. Molti romanzi di successo infatti sono stati impressi su pellicola facendo record di incassi … da Harry Potter agli attesissimi Shadowhunters, Divergent e Delirium. Cosa ne pensi di questa prassi?

Sinceramente credo sia un ottimo modo per far avvicinare i ragazzi alla lettura, inoltre spesso le storie migliori vengono proprio tratte dai romanzi. Non sono una di quelle che afferma a gran voce che “il libro è sempre meglio del film” (“Noi siamo infinito” ad esempio l’ho apprezzato molto di più in versione cinematografica), e non tendo ad essere troppo puntigliosa o pretenziosa, so che la trasposizione su grande schermo non può essere uguale al romanzo in tutto e per tutto.

19 Oltre a quelli già previsti, c’è un romanzo o una saga che ti piacerebbe vedere su schermo?

Primo fra tutti direi Il college delle brave ragazze, di Ruth Newman. Un thriller psicologico adrenalinico e dal finale inaspettato. Sarebbe un film perfetto!

20 8 libri che vorresti rileggere

Senza dubbio Cercando Alaska (ok lo so, sono monotona!), Piccole donne e Harry Potter e la pietra filosofale. Mi piacerebbe rileggere alcuni romanzi che ormai non ricordo più, come Il giovane Holden, Memorie di una Geisha e Dracula. Vorrei poi dare un’altra possibilità a Le Cronache di Narnia e a La collina dei conigli.

21 C’è un romanzo che è stato difficile da recensire? Se si, quale? Perché?

Colpa delle stelle di Green (è l’ultima volta che lo nomino, giuro!). L’ho letto il 1 Gennaio e devo ancora recensirlo. Quando dei romanzi ti commuovono e ti toccano così tanto, è difficile trovare le parole giuste per riuscire a parlarne.

22 Le case editrici spesso usano delle cover molto accattivanti per catturare l’attenzione di noi lettori. Giudichi mai un libro dalla copertina?

Sicuramente la cover è la prima cosa che mi colpisce di un romanzo, ma l’ultima parola ce l’ha sempre solo la trama.

23 Qual è il tuo rapporto con gli ebook? Possiedi un ebook reader? Preferisci il libro cartaceo o la versione digitale?

Ho un kindle pieno zeppo di ebook. Lo adoro e trovo che sia comodo, intuitivo e fa risparmiare soldi a noi poveri lettori dalla wishlist infinita. Nonostante questo, non smetterò mai di amare la carta stampata e continuerò a comprare libri.

24 Ultima domanda: 8 libri che ti senti di consigliare?

1984 (Orwell), Orgoglio e pregiudizio (Austen) e il Signore delle mosche (Golding): classici senza tempo.
Hunger Games (Collins) e Delirium (Oliver), perché non sono solo i romanzetti semplici e per ragazzi che molte persone (purtroppo) pensano. Spesso i romanzi distopici fanno riflettere, questi due in particolare li trovo molto attuali.
Dieci piccoli indiani (Christie), La lunga marcia (King) e Il college delle brave ragazze (Newman), consigliati a chi ha voglia di rimanere senza parole.

Ringrazio nuovamente Cate per aver risposto alle mie domande e per avere stuzzicato la mia curiosità con alcuni autori che non conoscevo! Grazie a questa intevista mi sono annotata un paio di titoli da aggiungere alla To Be Read List! ;)

Avete capito qual'è il mio numero preferito?

E adesso è giunto il momento di passare il testimone proprio a Cate! Tenete d'occhio il suo blog perchè ad ospitare la terza tappa della BBH sarà proprio:
Lost in Bookland

34 commenti:

  1. Quello che più mi è piaciuto di questa intervista è stata la risposta di Cate alla domanda n°15! Concordo con lei, non ci sono tanti libri che meritano il massimo dei voti ma quando si ha la fortuna di leggerne uno bè.. non si può fare a meno di sentirsi soddisfatte e sotto sotto si vorrebbe battere il cinque all'autore! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna! E ciao Cate!
      Concordo con Anna! La citazione di Salinger è bellissima e semplicemente perfetta per indicare le sensazioni che un buon libro deve trasmettere! ^_^

      Elimina
  2. Adoro questa catena di interviste! *O*
    mi è piaciuta tantissimo una frase di Cate: "Non mi pento mai di aver letto un romanzo, piuttosto mi pento di averlo comprato!"
    Non ci avevo mai riflettuto...ma, in effetti, da questo punto di vista nessuna lettura va, per così dire, sprecata, perchè anche quei libri che ci hanno deluso ci hanno aiutato a capire in quali direzioni orientarci!
    Nella domanda sul binomio universo letterario/mondo cinematografico (molto bella tra l'altro XD)mi sento di dissentire da Cate; io sono proprio una di quelle che gridano a gran voce "Il libro è sempre meglio del film". Ma solo quando si tratta di film tratti da romanzi, semplicemente perchè credo che la trasposizione cinematografica porti inevitabilmente a compiere dei tagli, quindi per conoscere ogni singolo dettaglio della storia non rimane che affidarsi al libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie jessica :D sono fermamente convinta che anche i brutti libri servano!
      Per quanto riguarda la domanda sul film... so di essere una voce fuori dal coro! :p

      Elimina
    2. Ahahah non preoccuparti!XD comunque sono d'accordo con te quando dici che è un ottimo modo per avvinare i ragazzi alla lettura! ancora mi ricordo quando ho visto Harry Potter e la pietra filosofale al cinema per la prima volta...ne ero rimasta talmente affascinata che sono poi andata in libreria per procurarmi il libro!! *__* Il grande schermo ha un grandissimo potere! :D

      Elimina
    3. Ciao Jessica!
      Concordo anche io con le parole di Cate: "Non mi pento mai di aver letto un romanzo, piuttosto mi pento di averlo comprato!"
      E per quanto riguarda Harry potter bhè... la Rowling secondo me è una Dea proprio perchè in primis è riuscita ad avvicinare, come hai detto te Jessica, i ragazzi alla lettura! E poi perchè ha scritto una storia che appassiona praticamente i lettori di tutte le età! ^_^

      Elimina
    4. Sono pienamente d'accordo con te, Gilly! Per me Harry Potter rimarrà sempre l'inizio di una passione! :D
      ps: l'immagine che hai scelto per la copertina del tuo blog è splendida! *_*

      Elimina
    5. Grazie mille Jessica!!! :D
      La copertina è opera di una mia amica che è bravissima con computer! ;-)
      Io sono una frana con queste cose! Se avessi dovuto contare solo sulle mie forze credo che non ci sarebbe nessuna immagine :-(

      Elimina
  3. Adoro la frase che hai citato di Salinger! Tra l'altro è proprio quello che provo io ogni volta che finisco un libro meraviglioso! ^^ A parte questo, hai citato così tante volte Colpa delle stelle che l'ho messo in wishlist..non lo volevo leggere perchè tutti hanno detto che è molto toccante ma sta riscuotendo un successo incredibile per cui credo proprio che mi toccherà leggerlo!!! :)
    PS Gilly sono una tua nuova follower...ti rubo il banner, se ti va di passare da me il link è sognandopagine.blogspot.it
    Ary :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa delle stelle è meraviglioso, consigliatissimo!! Sempre di green ti consiglio anche" cercando alaska"e "città di carta"

      Elimina
    2. cercando alaska lo volevo comprare un po' di tempo fa ma la copertina mi aveva decisamente fatto cambiare idea....comunque lo leggerò..promesso!! ^^

      Elimina
    3. Ciao Aryanne! Benvenuta! :D
      Ricambio la visita e lo scambio di banner molto volentieri! :D
      Colpa delle stelle è uno dei romanzi che, dopo questa intervista grazie all'entusiasmo di Cate, anche io ho messo nella To Be Read List! ;-)

      Elimina
  4. Proprio carina questa idea delle interviste! Penso sia un bel modo per scoprire, in modo più approfondito rispetto al semplice post pubblicato su un blog, come gli altri (in questo caso proprio voi blogger) vivono la lettura e tutto ciò che ruota attorno ad essa =). Inoltre si scoprono anche titoli interessanti (anche io me ne sono segnata un paio!)
    ps. nuova follower, non conoscevo il tuo blog fino ad ora, ho fatto un giretto e ho trovato diversi post interessanti =D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valy! Benvenuta! :D
      Si hai proprio ragione! Questa idea delle interviste ai blogger è proprio carina! *_* Sono molto contenta di aver potuto farne parte e sono anche molto contenta che ti piaccia la mia creaturina! ^_^
      Come ho avuto modo di dire in un commento sul blog di Bliss parlare con persone che amano la lettura è sempre molto bello!

      Elimina
  5. Sinceramente, non so ancora se leggere "Colpa delle stelle" :/ Non credo di essere dell'umore giusto per leggere un romanzo tanto triste e strappalacrime!! Al contrario, mi ispira moltissimo Cercando Alaska :3

    Beh, Piccole donne è un must ** Anch'io l'ho riletto un sacco di volte, quando ero più piccina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arya!
      Adesso faccio io la vocina fuori dal coro... credo di essere una delle pochissime ragazze amanti della lettura a non aver mai letto Piccole donne #.# ... mamma mia che vergogna.... direi che devo recuperare XD

      Elimina
    2. Gilly mi unisco a te in questo momento di vergogna, perchè nemmeno io l'ho mai letto...che figura! :( E il bello è che ce l'ho pure in casa il libro! *corre a nascondersi*

      Elimina
    3. *Si nasconde insieme a Jessica* Magari lo leggiamo insieme! ;-)
      Comunque io sono vergognosa anche per altri romanzi considerati classici per i bambini ... credo di non aver letto nulla ... nè L'Isola del Tesoro ... nè Ventimila Leghe sotto i Mari o cose così... *Torna a nascondersi*

      Elimina
    4. Ahahah già che ci siamo allora aggiungiamo alla lettura anche L'Isola del Tesoro del caro Stevenson!:D (ho pure quello a casa a proposito.... mai letto!)
      *Ti seguo nel nascondiglio* :D

      Elimina
  6. Da questa intervista, è aumentata ancora di più la mia curiosità verso John Green... Non ho mai letto nulla di suo, ma devo dire che rimedierò al più presto!
    Concordo con la bellezza di questa iniziativa e di questo tipo di interviste... spero di riuscire a seguirle tutte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aileenkim!
      Anche io devo rimediare con John Green!!! Assolutamente!!! *_*

      Elimina
  7. Ciao!! Non conoscevo il tuo blog...molto carino!!:) E bellissima intervista!!:) Colpa delle stelle mi ha distrutta....giuro che ho pianto per tutte le ultime 70 pagine circa!! Dovrò leggere al più presto Cercando Alaska!! E mi hai fatto venire voglia di iniziare anche la saga di Anita Blake, nonostante sia infinita e io abbia già troppi libri da leggere!! :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariki! Grazie e benvenuta!!! :D
      Anche io ti consiglio Anita Blake! (Fino a Narcissus, il decimo della serie è spettacolare! Poi prende una piega che personalmente non mi piace un granchè ma fino a quel romanzo è assolutamente una delle mie serie preferite!!! *_*)

      Elimina
  8. "Colpa delle stelle" devo aspettare il momento giusto. In questo periodo sono abbastanza giù è sto cercando libro che mi sollevino il morale!! e per adesso non è il libro che fa per me!!! Anche perchè parla della malattia, e ho qualcuno con quella malattia, e quindi è la causa del mio umore, e non mi sembra il caso di leggerlo! Prima o poi sono sicura che ci riuscirò!!
    Bellissima intervista comunque!!
    Chi non vorrei aver scritto Harry POtter!!!o almeno essere uno dei personaggi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary mi dispiace tanto :-(
      Ti abbraccio forte forte <3
      Si Harry Potter è una saga assolutamente fantastica con dei personaggi che entrano nel cuore (anche i cattivi). Amo la Rowling <3
      Un bacione <3

      Elimina
  9. Felice di constatare che non sono l'unico ad aver amato alla follia Colpa delle Stelle. Giuro, ho dovuto prendere appunti durante la lettura, e nei rari momenti di lucidità, per riuscire a recensirlo, altrimenti dopo sarei rimasta a corto di parole. Bellissima intervista ragazze, ottimo lavoro! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bliss! ^_^
      Grazie mille!!! :D ;-)
      Alcuni romanzi lasciano anche me senza parole e .... direi che sono le letture migliori! ;-)

      Elimina
  10. Sapete quale film mi piacerebbe vedere sul grande schermo? "E finalmente ti dirò addio" di Lauren Oliver! Sono davvero pochi i film di cui vorrei vedere il riadattamento cinematografico e questo romanzo è proprio uno di questi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Foreigner!
      Ancora non ho letto nulla della Oliver anche se ho i primi due volumi di Delirium nella libreria! Con questo tue entusiasmo però devo assolutamente rimediare e leggere "E finalmente ti dirò addio"! :D

      Elimina
  11. Bella idea il giro di interviste. Sto scoprendo un mare di cose, ma devo dire che non sono d'accordo con Cate quando dice che delle volte i film sono meglio dei libri, almeno per la mia personale esperienza; il libro si può prendere tutto il tempo che vuole per farci capire un personaggio o un concetto il film deve per forza rispettare una certa lunghezza. Non che non abbia apprezzato come belli molti film tratti da libri.
    La frase dove Cate afferma che non si pente mai di aver letto un libro, ma di averlo comprato trova la mia assoluta approvazione, provando sulla mia pelle la rabbia per aver speso dei soldi per un libro, poco tempo fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veronica!
      In genere preferisco i libri ai film. Ma anche io penso che alle volte i film siano meglio dei libri. Ad esempio Il Diavolo Veste Prada e (lo so adesso partirà il linciaggio) Intervista col Vampiro mi sono piaciuti molto di più in pellicola che non in carta e inchiostro... ma potrei citarne altri (Sex & The City....)

      Elimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.