1 2 3 4 5

martedì 14 maggio 2013

Da oggi in libreria: Inferno di Dan Brown

Ok mettiamoci comodi perchè le notizie di cui parlare sono veramente tante e io sono già in ritardo sulla tabella di marcia.... arghh!!!

Il primo romanzo di cui voglio parlarvi è un'uscita attesa da molti!
Chi non conosce, anche per sentito dire oppure grazie al film, il Codice Da Vinci di Dan Brown??? Chi non ha amato le avventure di Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard???
Personalmente ho amato sia Il Codice Da Vinci che Angeli e Demoni (Il Simbolo Perduto non l'ho ancora letto) e consiglio a tutti di leggerli perchè sono veramente molto belli!

Ecco questa volta Dan Brown pone la lente di ingrandimento su una delle opere più famose del nostro paese e che io amo senza riserve: L'Inferno di Dante (una delle Cantiche della Divina Commedia)

Inferno di Dan Brown


Titolo: Inferno
Titolo originale: Inferno
Autore: Dan Brown
Serie: Robert Langdon n.4
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Pagine: 528
Prezzo
Cartaceo: € 25,00
Ebook: € 9,90
ISBN: 9788804631446
Data di pubblicazione: 14 Maggio 2013

Trama

Nei suoi bestseller (Il Codice da Vinci, Angeli e demoni e Il simbolo perduto), Dan Brown ha mescolato in modo magistrale storia, arte, codici e simboli. In questo nuovo e avvincente thriller, ritorna ai temi che gli sono più congeniali per dare vita al suo romanzo più esaltante. Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard, è il protagonista di un'avventura che si svolge in Italia, incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'"Inferno" di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto di arte classica, passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco, Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi... prima che il mondo cambi irrimediabilmente.

Trama presa nel sito della Mondadori

Il profilo inconfondibile di Dante che ci guarda dalla copertina è il motore mobile di un thriller che di "infernale" ha molto. Il ritmo, prima di tutto, e poi il simbolismo acceso, e infine la complessità dei personaggi che conducono a un esito raro per i romanzi d'azione: instillare nel lettore il fascino del male, addirittura la sua salvifica necessità.
Non è affatto sorprendente che lo studioso di simbologia Robert Langdon sia un esperto di Dante, anzi.
È naturale che al poeta fiorentino e alla visionarietà con cui tradusse in forme solenni e oscure la temperie della sua epoca tormentata il professore americano abbia dedicato studi e corsi universitari ad Harvard.
E quindi è normale che a Firenze Robert Langdon sia di casa, che il David e piazza della Signoria, il giardino di Boboli e Palazzo Vecchio siano per lui uno sfondo familiare, una costellazione culturale e affettiva ben diversa dal palcoscenico turistico percorso in tutti i sensi di marcia da legioni di visitatori.
Ma ora è tutto diverso, non c'è niente di normale, nulla che possa rievocare una dolce abitudine. Questa volta è un incubo e la sua conoscenza della città fin nei labirinti delle stradine, dei corridoi dei palazzi, dei passaggi segreti può aiutarlo a salvarsi la vita.
Il Robert Langdon che si sveglia in una stanza d'ospedale, stordito, sedato, ferito alla testa, gli abiti insanguinati su una sedia, ricorda infatti a stento il proprio nome, non capisce come sia arrivato a Firenze, chi abbia tentato di ucciderlo e perché i suoi inseguitori non sembrino affatto intenzionati a mollare il colpo.
Barcollante, la mente invasa da apparizioni mostruose che ricordano la Morte Nera che flagellò l'Europa medievale e simboli criptici connessi alla prima cantica del Divino poema, le labbra capaci di articolare, nel delirio dell'anestetico, soltanto un incongruo "very sorry", il professore deve scappare. E, aiutato solo dalla giovane dottoressa Sienna Brooks, soccorrevole ma misteriosa come troppe persone e cose intorno a lui, deve scappare da tutti.
Comincia una caccia all'uomo in cui schieramenti avversi si potrebbero ritrovare dalla stessa parte, in cui niente è quel che sembra: un'organizzazione chiamata Consortium è ambigua tanto quanto un movimento detto Transumanesimo e uno scienziato come Bertrand Zobrist può elaborare teorie che oscillano tra utopia e aberrazione.
Alla fine di un'avventura che raggiunge momenti di insostenibile tensione, Dan Brown ci rivela come nel nostro mondo la distanza tra il bene e il male sia breve in maniera davvero inquietante, catastrofe e salvezza possano essere questione di punti di vista e anche da una laguna a cielo coperto si possa uscire a riveder le stelle.

Cover originale

Le avventure di Robert Langdon

1. Angels And Demons, 2000  /  Angeli e Demoni, 2004
2. The Da Vinci Code, 2003  /  Il Codice Da Vinci, 2004
3. The Lost Symbol, 2009  /  Il Simbolo Perduto, 2009
4. Inferno, 2013  /  Inferno, 2013

Altri romanzi di Dan Brown

Digital Fortress, 1998 / Crypto, 2006
Deception point, 2001 / La Verità del Ghiaccio, 2005

L'autore
Dan Brown è l'autore del Codice da Vinci, uno dei romanzi più letti di tutti i tempi, e dei bestseller internazionali Il simbolo perduto, Angeli e demoni, La verità del ghiaccio e Crypto. L'autore vive nel New England con la moglie.

Sito Ufficiale dell'autore: http://www.danbrown.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.