1 2 3 4 5

sabato 16 marzo 2013

Recensione: Giocando col Fuoco di Sadie Matthews

Con l'arrivo delle Cinquanta Sfumature di E. L. James è approdato anche nelle nostre lande il genere BDSM (Bondage Sado-Maso). A questo genere appartiene anche il romanzo di Sadie Matthews.

Giocando col Fuoco di Sadie Matthews

Titolo: Giocando col Fuoco
Titolo originale: Fire After Dark
Autrice: Sadie Matthews
Serie: After Dark Series n.1
Editore: Nord
Categoria: Narrativa
Pagine: 352
Prezzo: EUR 14,90
ISBN: 9788842922216
Data di pubblicazione: 11/10/2012

Trama

Elizabeth vuole solo scappare: dalla cittadina in cui è nata e cresciuta; dalle persone che la circondano; da chi le ha giurato fedeltà eterna e poi le ha spezzato il cuore. Così accetta di slancio l’invito della zia che le offre di trasferirsi per qualche tempo nel suo lussuoso appartamento di Londra. E di slancio finisce tra le braccia di Dominic, il ricco e affascinante vicino di casa, con cui passa una notte di travolgente passione. Ma Dominic deve alimentare un fuoco ben diverso da quello dell’amore: nel suo animo, divampa un’ossessione per il controllo, per le pratiche sessuali estreme, per gli impulsi più inconfessabili. E forse Elizabeth è troppo innocente per affidarsi a quell’uomo così tormentato… Sarà capace di superare ogni inibizione pur di restare con lui? Sarà disposta a infrangere il tabù del piacere unito al dolore? Sarà in grado di dar sfogo a quella parte di sé di cui non sospettava nemmeno l’esistenza?
Giocando col fuoco ci si può bruciare.
Oppure si può diventare un’unica, ardente fiamma di passione…

La mia opinione...
Se leggendo i primi due capitoli delle famigerate Cinquanta Sfumature (il terzo ancora aspetta sugli scaffali della mia libreria) mi era venuto il dubbio, anche non troppo velato, che il BDSM non fosse propriamente il mio genere … con ‘Giocando col Fuoco’ ne ho avuto la conferma!
È vero che i libri della James alla fin fine non mi sono dispiaciuti, ma come ho già avuto modo di dire parlando della saga che ha fatto da apripista al genere, ho dei seri problemi con chi prova piacere nell’infliggere dolore … ma a parte questo se qualcuno dovesse darmi degli ordini sia dentro che fuori la camera da letto la cosa non mi farebbe eccitare, semplicemente … mi irriterebbe a morte!

I protagonisti qua sarebbero da prendere a sassate sui denti … entrambi.

Beth, la classica ragazza della porta accanto che nasconde delle serie tendenze da stalker, si reca a Londra a causa di un trascorso non proprio felice con l’ex fidanzato e si ritrova ad avere l’appartamento proprio di fronte al vicino che tutte vorrebbero (ma anche no! -.-)
La nostra Beth, poverina c’è da capirla, comincia a spiare ciò che avviene davanti alla sua finestra, ma non si limita a questo, no signore! -.- Nonostante non conosca il suo ‘vicino’ lei si sente partecipe della sua vita tanto che se ne risente se lui chiude le tapparelle per avere la sua privacy … della serie Beth curati … -.-

Dominic, l’uomo che vorrei avere come parente solo per insultarlo dalla mattina alla sera. Lui è la dimostrazione vivente del detto: ‘lanciare il sasso e ritirare la mano’ … Cerca Beth, la stuzzica e quando lei cede alla vampa degli ormoni (l’astinenza gioca brutti scherzi) ecco che lui se n’esce con delle frasi da manuale: ‘No, non voglio quel genere di relazione con te’ … ‘non posso farti questo’ … Cioè … Cappero le hai rotto le scatole a fare???? -.-

Ecco i soggetti con cui ho avuto a che fare! Irritanti e insopportabili! Va da sé che con due protagonisti del genere il libro perda decisamente di mordente a prescindere dal tema dominatore/sottomessa che già da sé mi fa prudere le mani.
L’argomento principale del romanzo è concentrato, per fortuna, in poche, ma aihmè intense pagine. Le scene, ‘quelle scene’ sono molto realistiche e anche molto forti … l’ultima in particolare è stato un notevole pugno allo stomaco. C’è però da dare un merito a Sadie Matthews … lo stile di scrittura è molto scorrevole, si legge in pochissimo tempo, e soprattutto, cosa non semplice per romanzi di questo genere, non è per niente volgare.

In genere non cito brani tratti dai libri che leggo ma vorrei mostrarvi alcune citazioni e le mie reazioni a caldo.
Chiaramente se non avete letto il romanzo ma intendete farlo e non volete spoiler fermatevi qua!

“ … ha usato sette strumenti diversi, cominciando piano, con un frustino morbido, di crine, per arrivare fino al gatto a nove code … solo che il suo ne aveva venti. A quel punto, lei era quasi a pezzi. È stato strabiliante.”

Dominic … ma vai a ...!!!!
 

“ … Perché, quando ho visto quella donna che veniva fustigata, ho capito con assoluta certezza che non volevo farmi incatenare alla croce, non volevo essere legato e imbavagliato, sotto i morsi dei vari strumenti. Volevo essere l’uomo che brandiva la frusta. Non sognavo di subire la punizione. Volevo infliggerla.”

Ecco … ci siamo … che dire? Dominic … sei proprio l’uomo da sposare … -.-


“ … “E se accettassi il dolore oggi?” James mi guarda, perplesso. “In che senso?” “Dominic ha descritto il suo bisogno di controllo come un vizio, una tossicodipendenza. Forse, se ci avventurassimo insieme nel suo mondo, potremmo trovare un modo di disintossicarlo, d’insegnargli a farne a meno …”

Ascoltami bene Beth … Dominic è in quel modo … se lo vuoi te lo pigli così, se no quella è la porta! Mìììì ma tutte col complesso da crocerossina ‘ste protagoniste!


“Oh , mio Dio. Ma che razza di posto è questo?” “Dominic non te ne aveva parlato?” domanda James. “Aveva detto che è un posto sicuro dove le persone possono vivere le loro fantasie. Solo non mi ero resa conto a quali fantasie si riferisse.”

Ti ha detto che è frequentato dagli amanti del sadomaso … cosa pensavi? Che si divertissero a mettere in scena Vola Vola Mio Mini Pony??? -.-


“ … Sono squassata da singhiozzi. “Oddio, tesoro, che cos’hai?” Sento il panico nella sua voce …”

O.O Cioè … ma prendi pure il giro??? (In realtà la mia reazione a caldo è stata leggermente più colorita …)


“Non ne sono sicuro. Ma, prima di tornare, dovrò affrontare i miei demoni, e sconfiggerli. Mi porto dentro una tenebra che va costretta alla luce.”

Ecco! Questa perla di saggezza ci mancava proprio … -.-

Giudizio finale:
 

The After Dark Series

1. Fire After Dark, 2012  /  Giocando col Fuoco, 2012
2. Secrets After Dark, 2012
3. Promises After Dark, 2013

Sadie Matthews è sposata e vive a Londra. Giocando col fuoco è il suo primo romanzo.

5 commenti:

  1. Immaginavo :/ Peccato perchè questi romanzi, pur non essendo il mio genere, avrebbero tanto potenziale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, sto rileggendo le frasi che hai riportato :O XD

      Elimina
    2. Ciao Mr Ink! Quelle frasi sono solo la punta dell'iceberg! XD
      Comunque si il potenziale ce l'avrebbero anche ma io credo che, a parte l'ultimo volume delle 50 Sfumature, non leggerò altro di questo genere XD

      Ps: Rimanendo in tema, ho letto la tua recensione del Risveglio di Anne Rice ... fantastica! Per motivi di tempo non sono riuscita a commentare, ma appena ho due minuti passo a rimediare! ;-)

      Elimina
  2. ahahahhahah sto ancora ridendo per i tuoi commenti sotto le frasi del libro sopratutto alla sua ultima perla di saggezza ^_^ ahahhah oddio... e pensare che ho questo libro in ebook e mi pareva carino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Debora! Ahahahah! Ci sono state alcune frasi e commenti a caldo che purtroppo non ho potuto riportare perchè le mie reazioni sono state moooolto colorite XD

      Elimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.