1 2 3 4 5

sabato 12 gennaio 2013

Recensione: Sulle Ali di un Angelo di Becca Fitzpatrick

Ed ecco che piano piano ci avviciniamo alla conclusione di questa fantastica emozionante saga!
Nel caso vi foste persi i post delle mie recensioni dei primi due capitoli della serie e siete curiosi di dare un'occhiata potete trovarle qua:
Il Bacio dell'Angelo Caduto
Angeli nell'Ombra

Adesso ... dedichiamoci invece al terzo volume! ^_^


Sulle Ali di un Angelo di Becca Fitzpatrick


Titolo: Sulle Ali di un Angelo
Titolo originale: Silence
Autrice: Becca Fitzpatrick
Serie:
Hush Hush saga n.3
La saga dell'Angelo Caduto n.3
Editore: Piemme
Collana: Piemme Freeway
Pagine: 350
Prezzo: EUR 17,00
ISBN: 9788856622577
Data di pubblicazione: 15/11/2011


Trama

Nutrita dall'odio e dal disprezzo, la guerra fra Nephilim e angeli caduti rischia di travolgere gli essere umani. E anche se le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, per i due giovani amanti le prove diventano sempre più difficili. Il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nel passato di entrambi, è arrivato. Insieme sono chiamati a una sfida apparentemente impossibile: riunire due mondi inconciliabili, da secoli in lotta fra loro e disposti a tutto pur di vincere. Nessuna remora, nessuna pietà. Patch e Nora, che per nascita o per forza combattono nei due schieramenti opposti, sono costretti a scegliere se cedere al tradimento o dimenticare un amore che trascende i confini fra cielo e terra. Armati solo della propria fede l'uno nell'altra, la ragazza e il suo angelo sono chiamati a una battaglia disperata contro ciò che ha il potere di distruggere tutto quello per cui hanno lottato.


La mia opinione...
Ok, lo ammetto, dopo il tracollo di Angeli nell’Ombra ero piuttosto prevenuta nei confronti di questa serie tanto che ho aspettato un’eternità prima di leggere questo terzo volume.
Che dire? Sin da subito, come temevo, sono stata assalita da un notevole istinto omicida tanto che le parole più pacate che sono uscite dalla mia bocca alla fine del prologo sono state: “Crepa str***o!” anche se non vi dirò mai a chi sono rivolte, ma chi ha letto il libro lo capirà senz’altro ^_^
Ma adesso che ho terminato il romanzo posso dire che l’autrice si è ripresa alla grande!
Certo … siamo ben lontani dalle emozioni che mi aveva trasmesso Il Bacio dell’Angelo Caduto ma la lettura è stata intensa come intenso è stato il desiderio di terminare il romanzo per vedere cosa sarebbe successo ai nostri beniamini!
La Fitzpatrick devo dire che non si smentisce e finisce un libro sempre in maniera spiazzante … senza chiudere bene il cerchio che aveva tracciato prima. Alla fine del libro mi sono sentita come sull’orlo di un baratro … in una situazione intermedia in cui non sai se metterai il piede in fallo e cadrai oppure riuscirai ad arretrare e a metterti in salvo …

Il romanzo comincia con Nora che si sveglia in un cimitero e non si ricorda assolutamente nulla di cosa è accaduto negli ultimi mesi. Questo black out totale comprende anche Patch … ecco già qua la mia reazione è stata di sbigottimento e lo ammetto, mi sono anche un po’ arrabbiata!
Dopo tutto quello che avevano passato, dopo tutto quello che avevano subito il pensiero che lei non si ricordasse del suo amore mi sembrava un po’ una presa in giro! Ma sono stata smentita praticamente pochissime pagine dopo quando mi sono resa conto che la nostra beniamina non l’aveva affatto dimenticato! A livello inconscio infatti l’amore per il suo angelo si è dimostrato ben più forte dei trucchetti di quel verme di … *mi autocensuro* e devo ammettere che rivivere le fasi dell’avvicinamento tra Nora e Patch, gli sguardi, i sospiri come se fosse la prima volta mi è piaciuto davvero moltissimo! Dopotutto chi non vorrebbe rivivere l’esplosione di emozioni che ci colpiscono durante le prime fasi dell’innamoramento? Le farfalle nello stomaco e tutto ciò che ne consegue?

Un pregio in cui questa autrice eccelle (oltre che a lasciare il lettore col fiato sospeso al momento giusto … disgraziata che non è altro!) è la creazione dei cosiddetti ‘villain’ ovvero i cattivi. Ben pochi libri sono riusciti a scatenare dentro di me un insano e alquanto folle desiderio di morte e di sana tortura. I cattivi della Fitzpatrick sono proprio dei bastardi… di quelli che, almeno personalmente, godrei come una pazza a vederli torturati nel peggiore dei modi!

Che dire? Una saga che scatena tali emozioni, positive e negative, deve essere assolutamente letta! E dopo un finale come questo … non vedo l’ora di leggere il seguito (che è già tra le mie mani!) *_*


Giudizio finale:


Cover originale

Hush Hush Saga / La Saga dell'Angelo Caduto

1. Hush Hush, 2009  /  Il Bacio dell'Angelo caduto, 2010 (QUA)
2. Crescendo, 2010  /  Angeli nell'Ombra, 2011
3. Silence, 2011   /  Sulle Ali di un Angelo, 2011
4. Finale, 2012   /  L'Ultimo Angelo, 2013

L'autrice
È cresciuta leggendo Nancy Drew armata di torcia sotto le coperte. Quando non è impegnata a scrivere, passa il tempo procurandosi nuovi scaffali per povere scarpe abbandonate, correndo o guardando telefilm polizieschi in Tv. Il bacio dell'angelo caduto è il suo primo romanzo.

Sito Ufficiale dell'autrice: http://www.beccafitzpatrick.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.