1 2 3 4 5

venerdì 27 luglio 2012

Recensione: Roma 40 D.C. Destino D'Amore di Adele Vieri Castellano

Questo è senza ombra di dubbio uno dei libri più belli che abbia avuto il piacere di leggere negli ultimi tempi!!!! *_*

Roma 40 D.C. Destino D'Amore di Adele Vieri Castellano

Titolo: Roma 40 dC. Destino d'Amore
Autrice: Adele Vieri Castellano
Editore: Leggereditore
Collana: Narrativa
Pagine: 432
Prezzo: EUR 10,00
ISBN: 97888658081709
Data di pubblicazione: 31/05/2012

Trama

40 d.C., Città di Roma, Gaio Giulio Cesare Germanico, Caligola, Imperatore.Marco Quinto Rufo è l’uomo più potente di Roma, secondo solo all’imperatore, Livia Urgulanilla ha un passato da dimenticare. Lui è un uomo temprato dalla foresta germanica, bello e forte che non conosce paura né limiti. Lei è un’aristocratica raffinata e altezzosa il cui destino è già scritto. Ma il dio Fato decide altrimenti e quando Rufo la porta via con sé non immagina lontanamente le conseguenze del suo gesto. Roma non è la Provincia dove tutto, incluso rapire una donna, è concesso. E anche se Caligola in persona decide di concedergliela, possederne il cuore sarà la più ardua e temeraria delle sue imprese. E Livia saprà donare il cuore a un uomo spietato che non esita davanti a nulla, se non a quello che sente per lei? Il primo romanzo di una trilogia che vi porterà in uno dei periodi storici più affascinanti del nostro passato; una storia che vi catturerà fin dalle prime pagine e alla fine ne rimarrete conquistati.

"Il fascino dell’antica Roma rivive in un romanzo dalle tinte seducenti e misteriose, e nello sguardo magnetico di un legionario..."

La mia opinione

Prima di approcciarvi a questo romanzo dovete sapere una cosa: quello che avete tra le mani non è un semplice libro costituito da pagine e copertina, bensì un portale, una macchina del tempo che vi teletrasporterà nella magia dell’antica Roma sin dalle primissime pagine.
Ma per me è stato un ritorno al passato anche per un altro motivo. Seppur in maniera velata, sentir parlare di ‘manumissio’, ‘paterfamiliae’ e prefetto pretorio mi hanno riportato a uno dei primi esami che ho sostenuto all’università, ovvero diritto pubblico romano.
Mi è sempre piaciuta la storia, specie quella antica perciò è con grande gioia che mi sono avvicinata a questo romanzo. Con tutta la pubblicità che era stata fatta intorno al libro inoltre le mie aspettative erano molto alte e sono felicissima di dire che sono state esaudite alla grande!!!

Il libro è incentrato sulla storia d’amore tra Marco Quinto Rufo, l’uomo che ha salvato la vita dell’imperatore Caligola e che per questo è diventato una delle persone più potenti di Roma, e di Livia, una donna romana appartenente alla classe patrizia.

Partiamo subito col dire che questo libro possiede molti punti di forza!
Innanzitutto la narrazione è molto realistica.
L’autrice utilizza un linguaggio molto particolareggiato e ricco di dettagli. Gli ambienti sono ben descritti, così come le vesti, i gesti e i movimenti dei vari personaggi il che mi ha permesso di ‘vivere’ appieno il libro. Grazie infatti a tutti questi particolari sono stata catapultata nel passato e le varie scene si sono susseguite sotto il mio attento e, posso dirlo tranquillamente, sognante sguardo come se fossi stata più spettatrice che lettrice.
Si perché questo ‘bestione’ di Rufo, come più volte lo chiama Livia, con i suoi muscoli, il suo fisico perfetto e i modi rudi, fa sognare. Nonostante viva in un mondo, mi dispiace dirlo ma è storia, che appartiene solamente agli uomini, lui rispetta la donna di cui si è innamorato. Gli basterebbe un gesto o una parola per ridurla al suo volere, ma … non-lo-fa!!! La lascia libera di fare i suoi errori, certo sempre entro determinati confini, si tratta pur sempre di un antico romano. Le sue azioni e reazioni sono realistiche, nessun incongruenza temporale, così come molto realistica ho trovato anche Livia, all’inizio bisbetica e ribelle (e vorrei sfidare chiunque a non esserlo dopo essere state rapite) che riesce a tener testa a uno degli uomini più potenti di Roma.
E questo costituisce un altro dei migliori pregi che possiamo trovare dentro questo volume! *_*
La loro storia d’amore è coinvolgente ai livelli massimi e si evolve senza stonature e forzature. Ho vissuto intensamente la loro storia che è riuscita a farmi emozionare, a farmi venire il batticuore e alle volte anche prudere le mani per il desiderio di strozzare qualcuno.
In conclusione non posso fare altro che consigliare questo romanzo, perfetto in tutte le sue sfaccettature, a tutte le inguaribili romantiche che apprezzano anche il mix di forza bruta e dolcezza!

Voto:


L'autrice
Adele Vieri Castellano pubblica per Leggereditore il suo primo romanzo storico, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Nata a metà degli anni Sessanta, ha vissuto per anni in Francia e ha due punti ben saldi nella sua vita: la lettura e la scrittura. Vive a Milano, ha una figlia di diciannove anni, un compagno che si chiama come l'eroe del libro, tre gatti e un computer portatile. Nonostante le traduzioni, l'editing di
libri, gli articoli e i romanzi che affollano le sue giornate, non dimentica mai le amiche. Perché senza di loro, il suo sogno non si sarebbe realizzato.
La ricostruzione storica esatta e le atmosfere perfettamente rievocate permettono al lettore di tornare indietro nel tempo e di vivere un?esperienza unica accanto a personaggi verosimili e pieni di forza.

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.