1 2 3 4 5

mercoledì 23 maggio 2012

Anteprima: Notte Eterna di Chuck Hogan e Guillermo Del Toro

Lo so magari non dovrebbe rientrare nella categoria delle Anteprime dato che è uscito ieri, il 22 Maggio ma solo oggi ho appreso la notizia.  ^^

Questo post è dedicato ad una persona molto importante per me e che aspettava da tipo un anno l'uscita di questo libro!
Ti avevo promesso che appena avessi saputo qualcosa avrei fatto un post sul blog tutto per te... ed eccolo qua!
Si tratta del romanzo con cui si conclude la serie Nocturna, una trilogia horror-vampiresca scritta a quattro mani da Chuck Hogan e Guillermo Del Toro.

Notte Eterna di Chuck Hogan 
e
Guillermo Del Toro


Titolo: Notte Eterna. Nocturna
Titolo originale: The Night Eternal
Autori: Chuck Hogan e Guillermo Del Toro
Serie: Nocturna n.3
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus stranieri
Pagine: 380
Prezzo: EUR 17,50
ISBN: 9788804614890
Data di pubblicazione: 22 Maggio 2012

Trama

Sono trascorsi due anni da quando il virus diffuso dai vampiri ha invaso il mondo, ormai sull'orlo della distruzione. Il Padrone, il potentissimo capo degli strigoi, dopo aver annientato qualunque forma di resistenza da parte degli umani, ha rinchiuso in vasti campi di prigionia i sopravvissuti e ne ha selezionati alcuni per la produzione di sangue o come schiavi per svolgere lavori di manovalanza. Persino l'ambiente viene modificato: una coltre di ceneri nucleari ricopre infatti il pianeta Terra. La resistenza è guidata da una banda improvvisata di combattenti liberi che, sebbene accomunati dall'unico scopo di scongiurare l'apocalisse, formano un gruppo alquanto disgregato: Ephraim Goodweather, capo dell'Ente controllo e prevenzione malattie infettive, è impegnato nella ricerca del figlio Zack, rapito dalla madre Kelly, cambiata in vampiro; la dottoressa Nora Martínez, una sua ex collega, è preoccupata per le sorti dell'anziana madre e sentimentalmente indecisa tra Ephraim e il disinfestatore russo Vasiliy Fet; il misterioso signor Quinlan, il vampiro bastardo, persegue invece un obiettivo tutto suo. Le creature del male sembrano avere vinto su tutti i fronti e lo strapotere del Padrone appare invincibile, ma anche lui ha un punto debole, sebbene siano in pochi a conoscerlo. Solo un uomo è in grado di approfittarne, ma ci si può fidare di lui?

Cover originale


La Serie Nocturna

1. The Strain, 2009  /  La Progenie, 2011
2. The Fall, 2010  /  La Caduta, 2011
3. The Night Eternal, 2011  /  Notte Eterna, 2012

Gli autori

Chuck Hogan
Chuck Hogan è uno scrittore statunitense.
Autore di numerosi e acclamati romanzi, tra cui Lo stallo e Il principe dei ladri, che ha vinto il Premio Hammett nel 2005 ed è definito uno dei dieci migliori romanzi dell'anno da Stephen King.
Il principe dei ladri è stato adattato per il cinema da Ben Affleck, che nel 2010 ha diretto ed interpretato il film The Town.
Hogan è co-autore della serie Nocturna, una trilogia horror-vampiresca, scritta a quattro mani con Guillermo del Toro.


 Guillermo Del Toro
Da giovane Del Toro studiò nell'Instituto de Ciencias, a Guadalajara, e fu cresciuto dalla nonna, molto cattolica. Ebbe il suo primo coinvolgimento con il mondo del cinema quando aveva circa 8 anni, fino a quando, nel 1986, produsse il suo primo film, all'età di 21 anni. Prima di ciò passò circa 10 anni come disegnatore di make up, e formò la sua compagnia, Necropia, nei primi anni ottanta. Inoltre fondò assieme ad altri il Guadalajara Mexican Film Festival. Più tardi nella sua carriera formò la sua propria compagnia di produzione, la Tequila Gang.
Nel 1998 il padre fu rapito in Messico, il che costrinse Del Toro ad espatriare negli States. Attualmente vive in California.
Ha diretto film di varia natura, dagli adattamenti di alcuni fumetti (Hellboy e Blade II) al fantasy storico e al film horror, due dei quali sono ambientati in Spagna durante o appena dopo la guerra civile spagnola, sotto il governo autoritario di Francisco Franco. Questi due film, El Espinazo Del Diablo (La spina del diavolo) e El laberinto del fauno (Il labirinto del fauno), sono fra i suoi lavori più apprezzati. Essi, inoltre, hanno impostazione, protagonisti (dei bambini), e temi (ad esempio la relazione tra fantasy e horror e la difficoltà di vivere in un periodo di dittatura autoritaria) simili al film spagnolo del 1973 El espíritu de la colmena (Lo spirito dell'alveare), generalmente considerato uno dei migliori film spagnoli degli anni settanta.
Del Toro alla trasmissione Leonard Lopate Show, sulla WNYC, una delle maggiori radio di New York, ha fatto una lista dei suoi maggiori interessi, che sono diventati elementi caratteristici dei suoi film: "Io ho una sorta di feticismo per gli insetti, i meccanismi ad orologeria, i mostri, i luoghi oscuri", tutte cose che possono facilmente essere ritrovate in ognuno dei suoi lavori più celebri. Specialmente i mostri sono un elemento abbastanza frequente; in alcune recenti interviste Guillermo ha dichiarato che è sempre stato "innamorato dei mostri. Il mio fascino per loro è molto antropologico. Io li studio, li disseziono in molti dei miei film: voglio sapere come lavorano, come appaiono nel loro intimo, come è la loro sociologia". Ha inoltre menzionato quali sono stati i suoi ispiratori, quali Arthur Machen, Lord Dunsany, Clark Ashton Smith, Howard Phillips Lovecraft, e Jorge Luis Borges. In una sua intervista, Del Toro definisce se stesso "un cattolico decaduto - a cui piace il taoismo", ma nella stessa intervista dice anche "una volta cattolico - cattolico sempre".
Del Toro è molto amico di due dei più promettenti e apprezzati cineasti messicani, quali Alfonso Cuarón e Alejandro González Iñárritu. I tre spesso si influenzano tra loro sulle decisioni artistiche (Cuarón, inoltre, fu uno dei produttori de Il labirinto del fauno). Tutti e tre sono stati nominati per il premio Oscar: Del Toro per la sceneggiatura originale de Il labirinto del fauno (il film ricevette altre 6 candidature, incluso "miglior film straniero"), Cuarón per la regia de I figli degli uomini e Iñárritu per aver prodotto e diretto Babel.
Del Toro ha rifiutato di dirigere Io sono leggenda, Chiamata senza risposta e Halo per lavorare ad Hellboy - The Golden Army.
Il 25 aprile 2008 Del Toro ha firmato un contratto per dirigere i due film Lo Hobbit in maniera consequenziale e ha annunciato che dopo circa un anno e mezzo di preproduzione le riprese avranno inizio nel 2009.[1] Inoltre insieme a Peter Jackson (regista della trilogia Il Signore degli Anelli e produttore dei due film), Fran Walsh e Philippa Boyens curerà la sceneggiatura dei due film. Del Toro ha abbandonato la regia del film il 31 maggio del 2010 per i continui ritardi provocati dalla difficile situazione economica della MGM. In questo modo, liberato da ogni vincolo, ora si sta dedicando alla realizzazione cinematografica de Le montagne della follia, da un romanzo di Howard Phillips Lovecraft.
Nel giugno 2009 del Toro debutta come scrittore, pubblicando il romanzo La progenie (The Strain), primo libro di una trilogia vampiresca scritta quattro mani con Chuck Hogan che è continuata con La caduta (The Fall) e si è conclusa con La notte eterna (The Night Eternal).

Al VGA 2010 ha annunciato Insane, un nuovo videogioco horror diretto da lui.

Fonte per le biografie: Wikipedia 

2 commenti:

  1. WOW!!! Questa per me è una notizia bomba!!!! Ho i primi due, quest'estate leggo l'intera trilo!!!! Grazie Gilly per la dritta!!!

    RispondiElimina
  2. Prego Foschia75!!! Sono felice di esserti stata d'aiuto!!! :-D
    Il mio ragazzo ha letto (o meglio divorato) i primi due libri l'anno scorso e gli sono piaciuti entrambi tantissimo!!!
    E sinceramente penso che prima o poi me li leggerò anche io!!! ^_^ Attendo un tuo parere sulla trilogia!!! ;-)

    RispondiElimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.