1 2 3 4 5

giovedì 7 novembre 2013

Anteprima: La Profezia di Mezzanotte di Celeste Battaglini

Nuovo romanzo fantasy per ragazzi, di un’autrice emergente giovanissima (ancora minorenne), che ha voluto esprimere con questa storia la sua passione per diversi generi letterari legati al fantastico.
Un pizzico di urban, qualche sfumatura classicheggiante, un po’ di magia e tanta avventura, accompagneranno i protagonisti di questa storia, tre fratelli, verso la ricerca della giustizia e della libertà.
I Foster vi appassioneranno, con le loro liti, i loro problemi adolescenziali. Tre orfani alla ricerca di equilibrio, di dialogo.
Una corsa contro il tempo, tra emozioni, verità svelate, ricordi tristi che affiorano, mettendo a dura prova i protagonisti.
Ma come ogni favola che si rispetti, anche l’amore si insinuerà fra le spire del Male, gridando a gran voce e il Bene mostrerà le sue armi, combattendo fino allo stremo.
La crescita interiore di questi ragazzi, il loro viaggio, faranno sfondo ad una ambientazione molto realistica, al punto da chiedervi se davvero certe creature non siano fra noi.

La Profezia di Mezzanotte di Celeste Battaglini


Titolo: La profezia di mezzanotte
Autore: Celeste Battaglini
ISBN: 978-88-98394-86-9
Collana: Fantasy
Formato: ePub
Prezzo: € 2,99

Trama

La profezia di mezzanotte narra le vicende di tre ragazzi, i Foster, rimasti orfani e alla ricerca di un equilibrio.
Ma non è possibile, quando la tua vera natura spinge per venire a galla, e qualcuno è alle tue costole per ucciderti.
Troveranno il coraggio e la forza per combattere il nemico e cambiare così le sorti della loro specie?
Lasciatevi conquistare da questo urban fantasy, scritto da una giovanissima emergente, che unisce l’high fantasy alla letteratura moderna degli ultimi anni.


Un piccolo estratto per voi
“Le ombre si muovevano come spettri. Aggredivano le persone con innata violenza, come macchine da guerra programmate per uccidere. Assassini spietati.
Perché erano là?
Perché stavano dilaniando tutte quelle anime innocenti?
Jared continuava a seguire quell’andirivieni di corpi, a sentire quell’orchestra di urli e lamenti, senza che il sangue tornasse a fluirgli nelle vene.
Poi, qualcosa. Qualcuno. Sua sorella. Gli abiti imbrattati, due righe rosse sulla guancia. Lo scrollava, gli gridava parole, ma lui non sentiva. Non ne era in grado.”

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.