1 2 3 4 5

martedì 12 giugno 2012

Recensione: Angelo Tentatore di Stephanie Chong

Angelo Tentatore di Stephanie Chong

Titolo: Angelo Tentatore
Totolo originale: Where Demons Fear to Tread
Autrice: Stephanie Chong
Serie: Company of Angels Series n.1
Editore: Harlequin
Collana: BlueNocturne
Pagine: 320
Prezzo: EUR 5,90
Data di pubblicazione: 25/05/2012

Trama

Bello come il peccato. E altrettanto pericoloso. Serena St. Clair, angelo custode al suo primo incarico, lo capisce nell'istante stesso in cui le dita di Julian Asher le sfiorano la pelle e i suoi occhi le scorrono addosso come una carezza sensuale. Le basta un attimo per rendersi conto che quello che le sta davanti non è un comune mortale, bensì la più potente entità demoniaca di Los Angeles, un arcidemone il cui unico scopo è indurre in tentazione, sedurre, corrompere... Ma Julian non è disposto a cedere l'anima perduta che le è stata affidata. A meno che lei non accetti la sua perversa scommessa.

La mia opinione

Le parole Angelo e Demone riescono sempre a stuzzicare le mie papille gustative e quando mesi fa ho visto questo romanzo tra le prossime uscite della BluNocturne già pregustavo il momento in cui l’avrei avuto tra le mani. Così, appena acquistato mi sono subito fiondata a leggerlo.
Un volta terminato mi sono venute in mente le parole che mia nonna mi dice quando, pur mangiando qualcosa di leggero, non riesco a digerirlo bene, e cioè che non ero predisposta a mangiare quel determinato cibo. Ora, nonostante riconosca che si tratti di un libro carino e scorrevole, non mi ha entusiasmato. O meglio … mi aspettavo decisamente qualcosina di più! Quindi deduco che non ero predisposta a leggerlo in quel determinato momento. Prima di Angelo Tentatore avevo letto tre libri, uno più bello dell’altro e probabilmente le mie aspettative erano troppo alte.
Ma partiamo con calma ^_^
Serena è diventata un angelo da a mala pena un anno e le è stata affidata la custodia di un giovane attore molto in voga a Los Angeles che ama le donne a pagamento e fare uso di stupefacenti.
Una sera l’affascinante e angelica Serena incontra Julian, il proprietario di un night-club, e, come dice pure il retro della copertina ‘bello come il peccato’ e che si rivelerà essere un arcidemone.
Una volta scoccato il colpo di fulmine la storia è un po’ scontata tuttavia è raccontata molto bene.
I personaggi principali mi sono piaciuti molto e fino a metà libro li ho trovati anche molto credibili, poi però è successo qualcosa che non so … me li ha fatti un po’ cadere entrambi nella mia scala di gradimento. Io sinceramente non capisco che problema hanno le autrici con gli uomini che partono seduttori e poi di punto in bianco diventano zerbini.
Cerco di spiegarmi meglio. Julian viene presentato come uno a cui basta schioccare le dita per avere tutte le donne ai suoi piedi, il Fonzie della situazione per intenderci.
Ora per carità, è bellissimo vedere come l’amore riesca a cambiare anche i vizi peggiori e personalmente in un libro spesso cerco proprio questo, ma mi sarebbe piaciuto vedere una certa evoluzione della cosa, no che prima il protagonista è un seduttore e poi, come se gli fosse cascato un vaso pieno di fiori in testa, diventa un rintronato di prima categoria.
Anche il personaggio di Serena purtroppo non rientra tra i miei preferiti. Lei subisce un’evoluzione completamente all’opposto di Julian che sarebbe stata anche interessante da leggere se solo fosse stata maggiormente approfondita. Inoltre devo dire che in alcuni punti ho avuto dei seri dubbi sulla sua sanità mentale, comunque vabbè riconosco che di fronte a cotanta bellezza ci sta che qualche neurone parta.
Parlando dei personaggi di contorno o meglio degli antagonisti, qua ne abbiamo due che sono dei Bad character con la B maiuscola che in più punti fanno veramente prudere le mani per la voglia di tirare loro qualcosa in testa. Corbin e Luciana sono molto ben caratterizzati e molto coerenti con la loro natura malvagia.

Voto:

Cover originale



Un accenno al 2° volume

Vagando sul web ho visto che la bella Luciana sarà la protagonista del prossimo volume della serie e di fronte a questa notizia non so se essere contenta oppure no.
Da una parte l’ho talmente odiata in ‘Angelo tentatore’ che tutto le augurerei tranne un happy end, ma allo stesso tempo è un personaggio talmente complesso che mi incuriosisce. Riuscire a far appassionare alla storia di Luciana è una bella sfida e spero che la Chong ci riesca così da farmi ricredere sul conto di questo demone ^_^

Company of Angels Series

1. Where Demons Fear to Tread, 2011 / Angelo Tentatore, 2012
2. The Demoness of Waking Dreams, previsto in America il 28 Agosto 2012

L'autrice
Sito Ufficiale di Stephanie Chong

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Io ero partita carica di aspettative su questo libro tanto che appena comprato ho cominciato subito a leggerlo! Ma poi pian piano non lo so ha cominciato a farmi strcere il naso :-/

      Elimina

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.