1 2 3 4 5

lunedì 26 marzo 2012

Recensione: La Notte dei Vampiri di Nancy Kilpatrick

Uno dei libri che si trova nella lista dei miei preferiti!

La Notte dei Vampiri di Nancy Kilpatrick

Titolo: La Notte dei Vampiri
Titolo originale: Child of the Night
Autore: Nancy Kilpatrick
Editore: Newton Compton
Pagine: 270
Prezzo: EUR 9,90 (attualmente disponibile a EUR 6,90)
Data di pubblicazione: I edizione Luglio 2005

Durante una vacanza a Bordeaux Carol, una giovane americana con un matrimonio fallito alle spalle, viene prima “abbordata” e poi rapita da un sedicente vampiro, André, che la tiene prigioniera per due settimane nel castello dove dimora con altri tre esseri della sua stessa specie. In questo lasso di tempo il vampiro fa di Carol la sua schiava, esercitando sadicamente su di lei ogni genere di abuso e perversione sessuale. Scaduto il termine del patto, secondo il quale dopo 14 giorni la ragazza sarebbe tornata libera, André mantiene la parola e Carol può tornare a Philadelphia, a casa. Ma la ragazza prosegue il suo viaggio per il mondo e in Spagna, tre settimane più tardi, si accorge di essere incinta. Profondamente scossa e tormentata dal dubbio di avere già contratto il virus dell’Aids dall’ex marito adultero e bisessuale, Carol torna da André, per convincere la setta di vampiri che il bambino è il prezioso frutto della relazione tra una mortale e un immortale.

La mia opinione...
La notte dei vampiri è il romanzo con cui viene inaugurato il Ciclo del Potere del sangue, attualmente composto da quattro libri, e incentrato sulla figura del vampiro.
Di questo romanzo sono state pubblicate varie edizioni, tutte da Newton Compton e, tra tutte queste, io possiedo, aihmè, quella con la copertina più brutta e che non c’azzecca nulla con quello che accade. Quella messa nelle edizioni più recenti è molto più bella e inerente alla trama e quasi mi mangio le mani per non aver aspettato a comprarlo.
Cover 1^ ed. 2005
Non riuscirei mai a classificare questo romanzo in quanto secondo me appartiene a una categoria a parte. Presenta elementi sia del romanzo horror che del paranormal romance ed è destinato a lettori rigorosamente adulti poiché le scene presentate dalla Kilpatrick sono molto forti e crude.

La scena è retta alla grande da un protagonista che, per me, è assolutamente spettacolare! Dico per me perché André è un personaggio controverso, complesso … che si ama o che si odia e io… bhè io lo amo alla follia. Certo, riconosco che sia un bastardo con la B maiuscola, che alla povera Carol gliene combina di tutti i colori e che in più punti della lettura viene voglia di prenderlo a sprangate in testa. Allo stesso tempo però è stato in grado di entrare nel mio cuore tanto da diventare, per me, uno dei vampiri più affascinanti della letteratura contemporanea, anche perché le sue azioni e il suo atteggiamento aggressivo hanno un significato e sono dovuti ad un qualcosa che lui ha subito nel passato. Credo che sia proprio grazie a questa figura che sono riuscita a capire perfettamente il terzo principio della termodinamica in base al quale: “Ad ogni azione corrisponde una reazione”

Carol, d’altro canto, pur subendo e sopportando di tutto da parte di Andrè, non riesco a vederla come una vittima anche se … certo, molte cose nei suoi confronti il bel vampiro poteva risparmiarsele ...
A prescindere comunque dalla coppia principale il libro è veramente molto bello. Belle descrizioni, bell’ambientazione, bella storia, scritta molto bene … insomma nessuna pecca.

Una delle peculiarità di questo romanzo, oltre ad un’atmosfera tipicamente gotica e il carattere prettamente dominante del protagonista è il rituale di trasformazione in vampiri. Esso infatti è caratterizzato da una serie di movimenti, gesti ed elementi che devono essere eseguiti nei minimi dettagli e con una precisione quasi maniacale e ogni passaggio acquista un significato ben preciso … Affascinante.

Giudizio finale:

"I siluri della critica non toccano Nancy Kilpatrick che colleziona complimenti e credenziali."
Enrico Passaro, Secolo d'Italia

"Bei personaggi, molto sesso e alcune pinte di emoglobina per innaffiare il tutto... La notte dei vampiri ha successo perché immette le valenze proprie del terrore nell’orrore gotico... Questa perversa storia d’amore vi farà rabbrividire fino all’amaro finale."
SFX

Cover originale

The Power of the Blood Series / Ciclo del Potere del Sangue

1. Child of the Night, 1996  /  La Notte dei Vampiri, 2005
2. Near Death, 1994  /  La Guerra dei Vampiri, 2007
3. Reborn, 1998  /  La Rinascita del Vampiro, 2008
4. Bloodlover, 2000  /  Gli Amori del vampiro, 2009
5. Transformation (non ancora pubblicato)

L'autrice
Nancy Kilpatrick è nata negli Stati Uniti ma attualmente vive a Montreal.
Quando non scrive trascorre il suo tempo viaggiando in tutto il mondo, visitando ed esaminando castelli, cimiteri, ossari e musei di mummie, assieme al suo compagno, il fotografo Hugues Leblanc.
E' conosciuta a livello internazionale per i suoi scritti fantasy e di mistery. Ha pubblicato quattordici romanzi e cinque raccolte di racconti e ha curato numerose antologie. Le sue opere sono state tradotte in moltissime lingue.
Ha vinto l'Arthur Ellis Award ed è stata più volte finalista al Bram Stoker Award e all'Aurora Award.
La Newton Compton ha pubblicato il ciclo del Potere del Sangue. La Notte dei Vampiri, La Guerra dei Vampiri, La Rinascita del Vampiro e Gli Amori del Vampiro.

Sito Interessante su Nancy Kilpatrick

Nessun commento:

Posta un commento

Design by Evie Seo. Powered by Blogger.